Gino il campioncino #1

La maggior parte delle appassionate ha un arsenale di campioncini da utilizzare per un viaggio, una notte fuori, una botta e via col principe azzurro e poi finisce sempre a tarallucci e vino. Chi (come me) travasa o sfrutta le travel size, chi (come me, again) va nella profumeria del luogo e fa razzia all’urlo di “tanto a casa la Nivea mani mica si trova!”, chi (devo dirlo ancora?) cede o scambia con le amiche bustine e barattolini nella speranza che vadano in un posto migliore. Così io, Jess e Franci abbiamo deciso di guardare in faccia la realtà e scendere a patti coi nostri campioncini nella speranza di farli diventare travel/full size o di girare lo sguardo dall’altra parte se dovessimo incontrarli nuovamente sulle nostre vie.

Da brava geek non posso che farmi piacere il numero 8 e infatti 8 sono i primi protagonisti di questa saga!

  • Clinique 3 Step Intro System – Pelle da Normale a Oleosa (Tipo 3) x2

Questo è IL campioncino che tutte assegnano alla sezione “da portare in vacanza” e poi non lo utilizzano mai, così ho deciso di dargli una possibilità in città nonostante da queste parti ci sia un predominio dei prodotti di skincare a buon INCI.
Il detergente fa pochissima schiuma e si presta bene sia ad essere steso con le mani che con Clarisonic&co., ha un leggero profumo mentolato e se c’è scritto che è per pelli miste/grasse lo è per davvero! La pelle tende a tirare e farei molta attenzione ad evitare il contatto con gli occhi.

Ero già pronta col dischetto di cotone, ma strizzando il campioncino di tonico non usciva nulla. Dopo aver pensato “magari ho aspettato troppo ed è scaduto!”, ho allargato il foro di uscita e ho scoperto l’acqua calda: dentro la bustina c’è una salvietta imbevuta, chapeau agli omini packaging! Memore dello Clinique Smile Tour di qualche anno fa e delle raccomandazioni della PR, ho fatto una passata veloce senza insistere perchè si tratta di un tonico esfoliante altamente alcolico (per un attimo ho pensato ci fosse l’alcool rosa da pavimenti!) e a quel punto la mia pelle ha urlato “mobbasta, mettimi una crema”.

La crema lì per lì sembra molto corposa, ma grazie alla sua profumazione neutra non è un problema insistere un po’ di più per massaggiarla e a quel punto si assorbe completamente ma senza opacizzare del tutto la pelle (o forse è il mio naso che è rimasto l’unico a produrre sebo!) e – cosa non da poco – senza “rigettarla” nelle ore successive. Probabilmente a causa dei siliconi ho una pelle liscia e morbida e sono pronta a spaccare il mondo!

Ho in casa la versione “travel” per un utilizzo di circa 3 settimane (28.50€ su sephora.it) degli stessi prodotti e sono un po’ scettica a riguardo, un po’ per il prodotto e un po’ per la mia pelle. La crema potrebbe andare anche bene, ma non so se reggerei mattina e sera a nuotare nell’alcool tra detergente e tonico. Tuttavia per la famosa notte fuori non è male!

  • Antos crema mani (5€ per 50ml su antos.it)

Potrei finire sepolta nelle creme mani (e non solo, ma quelle prevalgono!) ma questa mi incuriosiva troppo perchè Antos è una garanzia. Con 1.5ml di campioncino sono riuscita a fare 2/3 applicazioni a rapido assorbimento, ma data la texture corposa ma non pesante si presta molto bene ad un impacco serale/notturno. Profuma di sottobosco da negozio di fiori, passatemi il termine. Una fragranza floreale e delicata, dolce ma non stucchevole. Persistente, disse la scrivente dopo essersi annusata le mani dopo un’oretta dalla stesura. Il packaging in barattolo purtroppo la rende inadatta ad essere portata in borsa, ma lo rende la candidata perfetta ad occupare un posto di riguardo sul comodino. Da regalare o regalarsi, soprattutto ad un prezzo così basso!

  • Sephora Maschera di Fango Purificante Opacizzante (13,90€ per 50ml su sephora.it)

Campioncino richiesto durante un ordine online, senza riporre troppe speranze ma sempre meglio del classico profumo da uomo o crema antirughe. Questo sample da 1.5ml? fatica a coprire tutta la faccia, ma magari persone con un faccione più piccolo del mio hanno meno problemi. La consistenza fangosa descritta sul sito è reale (anche se tende più alla calce, visto che è difficilissima da stendere e si “fissa” subito!) e l’unico consiglio che posso dare è “sciacquatela quando cambia colore, passando da grigio scuro a grigio chiaro”. Sephora consiglia tra i 5 e i 10 minuti ma dopo 4 avevo già perso la possibilità di muovere i muscoli facciali, anche se devo dire che l’incarnato radioso post rimozione con acqua tiepida ha spazzato via tutti i dispiaceri! Prodotto a mio avviso valido, e da comprare in questo periodo che è in saldo a 9,70€. Spero che non la stiano togliendo di produzione perchè sarebbe un vero peccato! Ha anche una lista ingredienti mica male, dai Sephoroni non me la sarei mai aspettata.

Per questo mese è tutto, ma ho già preparato dei possibili candidati per il mese prossimo: chi si nasconderà dietro il volto di Gino questa volta?

Nel frattempo vi invito a leggere i post di Franci e Jess coi loro micro-terminati del mese!