Beauty, Uncategorized

TAG: Cosa voglio per Natale

L’albero (NON) è fatto, manca la decorazione più importante: i regali!

2-3 cose per gli altri le ho già prese, una per me pure… ma la wishlist è lunga!

Partiamo dall’auto-regalo: complice uno sconto del 30% valido fino al 2 dicembre ho preso il Long Lasting Stick Eyeshadow Set che è una raccolta di 5 pezzi del mio prodotto Kiko preferito (una volta un ragazzo mi chiese se mi ero fatta truccare da qualcuno solo perchè avevo uno di questi stick addosso E BASTA) e quindi per 16€ non poteva che entrare a casa mia senza nemmeno aspettare i saldi.

Natale è una tragedia per la mia carta di credito perchè spuntano kit di ogni cosa: trucco, capelli, skincare, lettiere per gatti. E ci sono due cose a cui non so resistere: gli ombretti in crema e i kit. Di quel che finora ho intravisto in giro mi piacerebbe…

  • Il nuovo kit anti-imperfezioni Clinique (14,00€); ho provato l’anno scorso quello per le macchie e mi sono innamorata dello scrub! In alternativa la versione col detergente in schiuma la preferirei, ma rientra negli starter kit da 35€.
  • Non è Natale (ma anche compleanno, Pasqua, Sushi Day…) senza un kit Benefit; se dovessi sceglierne uno vorrei quello con il blush Coralista (visto che una blogger a caso lo metterebbe anche nella pasta al pesto) e l’illuminante High Beam che ho avuto modo di provare la scorsa settimana al Brow Bar. Costa 29,90€ ma considerato il prezzo medio dei prodotti di questa marca è grasso che cola. 
  • L’altro giorno, scrivendo il post sui terminati di novembre, cercando il prezzo del Mythic Oil mi è caduto l’occhio su questo kit. Considerato che il campione da 1,5ml di olio mi è durato molto (con tanto di caduta sul pavimento) sarebbe un buon metodo per riprovare tutto l’arsenale. L’ho visto su eBay a 15+5€ ma spero di trovarlo da qualche parrucchiere che vende questa linea.

Kit a parte, ci sono sempre i prodotti singoli a fare gola. Tra i miei oggetti del desiderio ho:

    • La primed&poreless di Too Faced è nella lista dei desideri da molto, ma alla fine sulla mia strada ho incrociato altri due prodotti low cost a causa dei suoi 28,90€ di costo… in accoppiata a Les Beiges di Chanel (visto che dopo 2 terre (quasi) finite in 2 stagioni non posso più dire che non ci provi ad usarle!) che starei anche solo ad ammirare ore ed ore in religioso silenzio per il packaging. Lo stesso religioso silenzio dei momenti in cui sospiro sul prezzo, altalenante ma sempre intorno ai 45€.
    • Tanto cavalcare l’onda “edizioni limitate”, il pennello occhi doppio della collezione Riri Hearts MAC (37,31€) mi fa l’occhiolino dal primo giorno in cui è comparso sui comunicati stampa. Sta arrivando online in queste ore e nei negozi non arriverà prima di fine mese (di sicuro già sold out). In mancanza d’altro (#credici) potrei accontentarmi di uno Sheen Supreme nella colorazione Good To Be Bad (19,66€). O della cialda dell’ombretto Goldmine (13,61€) visto che del quad “Devilishly Dark” sembrano essersi perse le tracce. Ok, è peggio che mettere un piede da Tiffany!
    • Nella continua ricerca del prodotto definitivo che mi lasci i capelli puliti per più di un giorno, shampoo secco a parte, punto un paio di prodottini: il Bagno Eudermico Sebo-Equilibrante di Hairmed (14,00€) e lo shampoo all’aceto di rosmarino di Cattier (8,95€). Se trovassi sotto l’albero quello de La Saponaria (8,00€) non mi offenderei, ecco.

Ma siccome non si vive di sola cosmesi ecco cosa mi farebbe tanto brillare gli occhi di gioia:

  • Una Smartbox o equivalente, ma non Emozione3 che l’ultima volta mi hanno preso a pesci in faccia. Che sia una cena fuori o una mano di smalto poco importa.
  • Una docking station Android (che tanto non passo ad iPhone, promesso!), così la smetto di avere due sveglie puntate nel terrore che tablet e/o cellulare siano scarichi. Possibilmente con radiosveglia.
  • Dopo averne regalato uno alla mia dolce metà è uscita la versione a 4 porte del Sanctuary (100€ circa), lo svuotatasche più geek che conosca. Il mio tablet e smartphone scarichi di cui sopra sarebbero lieti di passare le notti qui.
  • Auricolari, perchè ne sfascio a bizzeffe. Se solo si trovassero senza in-ear (sturoduro per gli amici). Potrei provare il nuovo attacco Apple…
  • Custodie universali da smartphone, visto che il non voler acquistare telefoni “di moda” si paga con l’assenza di accessori specifici (meglio se senza bottone, un pezzo in meno da rompere).
  • Chincaglieria, perchè non basta mai. Da Accessorize ad H&M tutto è concesso!
  • E-books come se piovesse. Ho un Kindle Touch che sta prendendo TROPPA polvere!
  • Un paio d’ore di baby-sitting. Per il resto mi arrangio ^_^

Babbo, se dovessi trovare troppa coda nei negozi o se i forconi dovessero sbarrarti la strada puoi anche dare spazio allo shopping online. Decidi tu o decido io? Qualsiasi cosa su Maquillalia, The Body Shop, Etat Pur, Ecco-Verde, Asos o BuyInCoins… potrebbe andare bene. Benissimo.

Distinti saluti, latte e biscotti… (sempre buona) Fefy.

Tagged , ,

13 thoughts on “TAG: Cosa voglio per Natale

    1. La sveglia la voglio col “carichino” per il cellulare!
      Quando mi regalarono quella vecchia (con l’adattatore per l’ipod) suonò alle 4:30 di Santo Stefano con una canzone molto soffusa e con voce profonda… Ale si svegliò di soprassalto con l’intento di andare a prendere le mazze da golf per difendersi!!!

  1. Che bella wishlist, io anche ho tanta difficoltà a trattenermi in questo periodo con tutti i kit che propongono, finisco sempre per comprarne uno per un regalo e uno per me XD

  2. Sì, ma questo è un attentato alle nostre povere carte di credito!! Dillo che ci vuoi mandare tutte sul lastrico!! 🙂

    A parte la Primed & Poreless che ho appena preso, il resto dei tuoi desideri cosmeticosi li condivido tutti!!

    1. La mia carta è in mezzo ai forconi… ^_^
      Ieri in busta paga ho trovato il regalo natalizio: 50€ di Ticket Compliments! Mi sono venuti gli occhi a cuoricino

  3. confermo, il long lasting stick eyeshadow è un ottimo prodotto, sia per la qualità e durata che per la resa 😉

  4. I kit sono il male, una tentazione continua! Però li adoro eheh credo proprio che mi farò un regalo last minute da Kiko, dato che ancora non ho comprato niente per me!

  5. I Kit sono il male, soprattutto per il mio portafogli!
    Di benefit ho il Sugarlicious, o qualcosa del genere, e lo amo. In particolare l’illuminante: ti giuro, prima credevo fosse follia spendere tutti quei soldi per un illuminante, ma 30 euro per l’High Beam li spenderei a occhi chiusi e con le mani legate dietro la schiena.
    Io desidero un cellulare, il mio povero Vivaz sta tirando gli ultimi e il touchscreen non risponde più tanto bene…

    1. Per il cellulare ho ceduto a settembre e al cenone di Natale ero lo zimbello di famiglia: “ah, ma hai preso quel coso cinese ed è figo? Come rosico!”, il commento del parente medio.
      Sto già addocchiando i saldi, e tra un buono sconto Sephora e qualche Ticket Compliments sento che farò danni a profusione 😀

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *